Obbligo formativo E.C.M. in Radioprotezione

Il decreto legislativo 31 luglio 2020, n. 101, all’art. 162, comma 4, in materia di “Radiazioni ionizzanti” ha sancito l’obbligatorietà della formazione e aggiornamento ECM in materia di radioprotezione per tutti i medici di qualsiasi specializzazione e modalità di esercizio della professione, in quanto potenziali prescriventi.
L’obbligo di acquisire nel triennio 2020-2022 crediti formativi in tema di radioprotezione è stato ribadito con una nota del Ministero della Salute, la quale specifica che la normativa riguarda i medici di qualsiasi specializzazione e modalità di esercizio della professione e sono tenuti alla formazione e aggiornamento ECM dì radioprotezione in quanto tutti potenziali prescriventi, inclusi gli odontoiatri”.
Pertanto tutti i professionisti sono interessati dalla norma, quali i Medici di Medicina Generale, i Pediatri, i Medici specialisti e degli Odontoiatri, inclusi coloro che esercitano quali liberi professionisti e i medici legali, che sono nella condizione di poter richiedere e motivare esami radiologici nell’ambito di procedure medico-legali o assicurative ai sensi dell’art. 169, comma 1, lettera b, del D. Lgs. 101/2020.
La Commissione Nazionale per la Formazione Continua in data 12.11.2021 ha adottato una importante delibera in materia di radioprotezione del paziente, in ottemperanza all’art. 162, comma 4 del decreto legislativo 31 luglio 2020, n. 101.

Per il triennio 2020-2022 “i crediti specifici in materia di radioprotezione devono rappresentare almeno il 10 per cento dei crediti complessivi previsti per i medici specialisti, i medici di medicina generale, i pediatri di famiglia, (omissis) e almeno il 15 per cento dei crediti complessivi previsti nel triennio per gli specialisti in fisica medica e per i medici specialisti e gli odontoiatri che svolgono attività complementare”.
Il Ministero definisce le Attività radiodiagnostiche complementari, le attività di ausilio diretto al medico chirurgo specialista o all’odontoiatra per lo svolgimento di specifici interventi di carattere strumentale propri della disciplina, purchè contestuali, integrate e indilazionabili, rispetto all’espletamento della procedura specialistica (D. Lgs. 101/2020, art. 7, comma 8).
Il Decreto 101/2020 sulla Radioprotezione obbliga gli odontoiatri a raccogliere nell’ambito del triennio formativo ECM (2020-2022) il 15% dei crediti specifici in materia di radioprotezione

Si precisa che la percentuale dei crediti da conseguire in maeria di radioprotezione è calcolata sul totale dell’obbligo formativo al netto dei bonus e degli esoneri/esenzioni.
La Commissione Nazionale ECM dispone anche che, nel limite massimo del 50%, i crediti previsti per l’obbligo in materia di radioprotezione possono essere conseguiti mediante autoformazione, fermo restando che il numero crediti raccolti con autoformazione non può superare il 20% dei crediti totali del triennio.

Il professionista sanitario è tenuto a precisare, attraverso la piattaforma del CoGeAPS, se l’attività di autoformazione è riferibile, anche per il triennio 2020-2022, alla “radioprotezione del paziente ex art. 162 D. Lgs. 101 del 2020”.

COGEAPS e Recupero crediti in materia di RADIOPROTEZIONE

Gli eventi formativi in materia di Radioprotezione devono essere accreditati dai provider nell’obiettivo formativo specifico ricompreso nel n. 27 “Sicurezza e igiene negli ambienti e nei luoghi di lavoro e patologie correlate. Radioprotezione”.  Considerato che tale funzione è operativa da poco sul sistema di accreditamento degli eventi, è possibile “recuperare” i crediti precedentemente acquisiti a cura del singolo professionista e assegnarli a tale obiettivo formativo.

Per far ciò, il COGEAPS ha sviluppato una apposita funzione che consente, su base volontaria, di selezionare gli eventi ECM, già presenti nel proprio profilo, come afferenti alla tematica di Radioprotezione.

Per far conteggiare i crediti nella percentuale prevista per tale tematica, è sufficiente entrare nell’area riservata del sito COGEAPS (www.cogeaps.it) accessibile tramite SPID e poi nell’apposita sezione “Radioprotezione” e cliccare sull’icona della matita posta su ogni riga: l’operazione richiede una conferma prima di essere definitiva, ma una volta confermata è irreversibile, pertanto è opportuno verificare attentamente la correttezza dell’informazione prima di modificare i dati sul portale.

Si ricorda che è attivo fino al 31 dicembre 2022 il corso FAD gratuito “LA RADIOPROTEZIONE DEL PAZIENTE, DEL LAVORATORE E DELLA POPOLAZIONE” (AI SENSI DEL D.LGS 101/20), riservato e offerto gratuitamente a tutti gli iscritti, che risponde ai requisiti richiesti e attribuisce 30 crediti ECM per il triennio 2020/2022.

Riferimenti Normativi: